Realizziamo i vostri sogni da 18 anni | 1999-2017
Carrello
Welfare come vantaggio competitivo per l'impresa: Lavoro e Welfare aziendale

Welfare come vantaggio competitivo per l'impresa: Lavoro e Welfare aziendale

Come la Nuova Legge di stabilità 2017 migliora le condizioni di lavoro e le politiche del welfare aziendale

A partire da Gennaio 2017 è entrata in vigore la nuova Legge di Stabilità 2017.

Questa nuova manovra favorisce particolarmente le politiche di miglioramento del Welfare Aziendale, motivando così il datore di lavoro ad elargire premi di risultato e incentivi ai propri lavoratori dipendenti che ne hanno i requisiti, ovvero con reddito fino a 50.000 €, in riferimento all’anno precedente.

In relazione alle somme e ai benefit corrisposti per incrementi di produttività, a questi lavoratori dipendenti verrà applicata una detassazione, consistente in un'imposta sostitutiva dell'IRPEF pari al 10% entro il limite di importo complessivo di 2.000 € lordi, oppure di 2.500 € per le imprese che coinvolgano pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro.

Vengono introdotti quindi dei premi di risultato, da intendersi come somme di ammontare variabile legate ad incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.
Queste nuove agevolazioni che favoriscono il welfare aziendale interessano anche lo stesso datore di lavoro, poiché tali forme di premio non sono soggette a contribuzione, mentre le altre, per effetto della Legge di Stabilità 2017, lo sono.

Stando a quanto riportato nell’art. 51 del TUIR, è il lavoratore stesso a decidere se ricevere il premio in denaro ed usufruire della detassazione, oppure decidere se convertire il proprio premio in un pacchetto dibeni o servizi in ambito di welfare aziendale, senza versare su queste somme neanche l’imposta sostitutiva del 10%. In quest’ultimo esempio, inoltre, nemmeno il datore di lavoro pagherà alcun contributo, oppure avrà delle agevolazioni.

I vantaggi da entrambe le parti quindi sono:
- Il lavoratore dipentente aumenta il proprio reddito disponibile grazie alla mancata tassazione;
- Il datore di lavoro è soggetto ad una minore contribuzione, beneficiando allo stesso tempo divantaggi in termini di produttività e relazioni sindacali.

Tra i premi di risultato elencati nell’art. 51, comma 2, rientrano servizi per finalità dieducazione, istruzione, ricreazione o culto, assistenza sociale o sanitaria, come ad esempio:
- Corsi di lingua o corsi di cucina per finalità culturali o ricreative;
- Palestre o altre attività sportive fornite direttamente dal datore di lavoro o attraverso convenzioni per finalità ricreative;
- Viaggi e Musei per finalità ricreative, culturali o di culto.

Queste attività hanno grande riscontro anche tra le numerose esperienze offerte da Golden Moments, e per avere un quadro generale dei prodotti basta fare riferimento alla sezione Regali Aziendali.

 La prospettiva futura prevede che il Welfare diventerà sempre più decisivo come vantaggio offerto dall'azienda. Così l'Italia si allinerà a Paesi rinomati per le loro politiche di Welfare, come l'Inghilterra.

I benefit aziendali saranno sempre più decisivi per un lavoratore nel scegliere una determinata azienda, e il mondo delle risorse umane in Italia si sta pian piano adattando; tuttavia il Welfare è un settore in forte espansione, nonché fattore fondametale dell'azienda del prossimo futuro.

Tutti i vantaggi della Nuova Legge di Stabilità 2017 intese a migliorare le politiche di welfare aziendale e del Lavoro

I più venduti nei Paesi vicini...

FAQ - Domande Frequenti
Qui troverai aiuto per scambiare o aggiornare il voucher, conoscere i tempi di consegna, portare spettatori, vendite aziendali e molto altro ancora. Clicca qui per vedere tutte le nostre FAQ
Recensioni
Coffret dégustation de 3 bouteilles Côte du Rhône Idea originale e vino di ottima qualità!!! Andrea (TO)

Scelto da
Aiuto Online
Ciao sono Alessia
Hai bisogno di aiuto per questa idea regalo, Welfare come vantaggio competitivo per l'impresa: Lavoro e Welfare aziendale?